Home
About us / Resume
Portfolio
History
Testimonial
Gallery
Video Gallery
Press Photos
News / Photos / Fun
Contact
Links
Sos Junior & Tigran
Quick Change Products

Homepage in Deutsch Homepage in English

Sos Petrosyan Junior
TV Contest Winner
La Grande Magia - THE ILLUSIONIST

The Illusionist

Sos Petrosyan Jr. è il vincitore di The Illusionist – La grande magia, lo show condotto da Teo Mammucari per quattro settimane su Canale5. Il talent-varietà è partito con ascolti discreti, salvo poi calare nelle settimane successive. Gli appassionati di magia saranno comunque rimasti incollati allo schermo, anche se i numeri proposti non sono stati sempre impeccabili e anche in questa finale abbiamo assistito ad errori grossolani e ad esecuzioni imperfette.

Dopo l’esibizioni dei 10 finalisti, sono stati decretati dalla giuria – Uri Geller, Franz Harary, Ed Alonzo, Max Maves e Topas – i due superfinalisti dell’edizione: Sos Petrosyan Jr., di soli 15 anni, tedesco di origine russa e Han Seol Hui, 24 anni, coreano. Dopo un’ulteriore esibizione, la giuria non ha avuto dubbi e la vittoria è andata al giovanissimo Sos.

Sos Petrosyan

Sos Petrosyan Junior

THE WINNER

Sos Petrosyan Junior

Sos Petrosyan Jr, 15enne tedesco ma di origini russe, è il vincitore de “La grande magia – The Illusionist”, il nuovo talent show per giovani maghi, il primo in Italia su questo tema, condotto da Teo Mammucari, in prima serata su Canale 5. Sos Petrosyan Jr ha battuto nel rush finale il coreano Han Seoul Wi con un colpo di teatro, trovando in un groviglio il fazzoletto del presentatore.

 Sos Petrosyan Junior The Illusionist

Ieri sera ha chiuso i battenti su Canale 5 la prima edizione del talent show sulla magia condotto per la prima volta nel nostro Paese da Teo Mammucari, La grande magia-The Illusionist. La puntata non ha impressionato dal punto di vista dei risultati d’ascolto, avendo intrattenuto 3.597.000 telespettatori pari al 14.01% di share (risultato sofferto anche a causa della messa in onda, su RaiUno, della puntata – in replica – della fiction con Terence Hill, Don Matteo 8, che ha totalizzato invece quasi 7 milioni di spettatori). Eppure, abbiamo finalmente conosciuto il trionfatore della trasmissione Mediaset, che ha avuto la meglio sugli altri concorrenti maghi giunti in finale.
Si tratta del giovanissimo Sos Petrosyan Jr, quindicenne tedesco ma con origini russe, che è riuscito a scavalcare lo sfidante coreano Han Seoul Wi guadagnandosi così il primo posto, traducibile in un importante contratto che lo farà volare fino a Las Vegas, permettendogli quindi di esibirsi negli spettacoli di uno dei più grandi illusionisti del mondo, ovvero Paul Stone. Niente da fare per la bella 21enne di Los Angeles, Krystyn Lambert, che aveva lasciato il pubblico col fiato sospeso ingoiando lamette.
Il grande talento di Sos Petrosyan, che ha impressionato tutti in studio con il suo numero ad alta tensione, è tutto riassunto nella sua performance che potrete rivedere CLICCANDO QUI.

 La grande magia è stato un bellissimo spettacolo per tutta la famiglia, dal gusto elegantemente internazionale, ma alla fine del ciclo merita un 6 politico perché poteva essere fatto (e valorizzato) meglio. Ed è stata una grande occasione sprecata.
Nessuno ha messo questo esperimento al primo posto, a partire dall’editore Mediaset che lo ha sempre considerato fanalino di coda de Lo show dei record e non si è fidato a trasmetterlo nel giovedì di fine autunno. Canale5 ha pensato per un attimo di collocarlo di sabato dopo C’è posta per te, ma poi The winner is ha preso il sopravvento.
Così una perfetta strenna natalizia è slittata a gennaio in una serata calda, come quella del giovedì sera. Risultato? Decontestualizzazione e idea di scongelamento totale. E, soprattutto, un calo di ascolti rispetto al debutto avvenuto al venerdì sera, per non scontrarsi la sera precedente con Berlusconi da Santoro. Perché non l’hanno lasciato contro Riusciranno i nostri eroi, su cui aveva vinto di misura nonostante gli ospiti vip della concorrenza?
Anche la scelta della conduzione è stata travagliata. Prima snobbato da Alessia Marcuzzi, poi passato - visti gli impegni di Gerry Scotti con Italia’s got talent e The winner is - a Teo Mammucari, spremuto in un’annata di crisi per fare tre programmi insieme. Alla fine, però, lui da piccolo ha provato a fare il mago ed era personalmente coinvolto dall’argomento.
Teo ha confermato ancora una volta di essere un conduttore sottovalutato, uno che purtroppo non ha abbastanza amici giornalisti in grado di riconoscere che si porta a casa la pagnotta sempre. Se Gerry è lo zio di Canale5, lui sta diventando il fratello maggiore mattacchione, quello che non metterà mai la testa a posto ma di buon cuore.
Ha condotto La grande magia con passione e professionalità, senza motteggiare nessuno dei partecipanti perché ha riconosciuto il loro enorme talento. E, soprattutto, bisogna riconoscere a Roberto Cenci, un regista che ha sempre a cuore la famiglia, che la sua cifra stilistica è l’incanto. Se io avessi dei figli gli farei vedere tutti i suoi programmi, perché è bello vedere ancora in uno studio tv dei bambini a bocca aperta.
Allora cosa non ha funzionato? Il montaggio un po’ brusco, l’impianto eccessivamente esterofilo con un abuso di traduttori su una generalista, una gara a volta condotta senza suspence e una formula, in generale, un po’ meccanica.
Peccato, perché esibizioni così stupefacenti e un’atmosfera così da favola a Canale5 non si erano mai viste e il pubblico orfano di Io canto se le meritava tutte. La grande magia è uno dei pochi programmi di Canale5 da “sciogno” che non mi ha offeso da telespettatore. E che mi ha fatto rilassare. Regalando intrattenimento puro senza retorica italica e sbavature pecorecce. Grazie per lo sforzo.

Sos Petrosyan Junior The Illusionist

>>> VIDEO FINAL

 

 Sos & Victoria + Sos Junior & Tigran

Tigran Petrosyan Merlin Award Winner

 

 



















Quick Costume Change Magicians from SosMagic on Vimeo.

 

LIKE

 

 

2014 Sos & Victoria Petrosyan
| Contact | Imprint | Data Privacy